Cos’è la lente Transition? (Fotocromatica)

Le lenti fotocromatiche sono lenti che, esposte a radiazioni UV o luce solare in genere, avviano una reazione chimica reversibile e si scuriscono. Una volta che l’irradiazione di luce o raggi uv scompare ritornano gradualmente allo stato iniziale di trasparenza.

Queste lenti proteggono dai raggi UV e dal riverbero solare come gli occhiali da sole, sebbene non possano sostituirli in tutte le situazioni.

Le lenti fotocromatiche, quando non esposte a raggi UV, risultano essere molto chiare sebbene non come le lenti trasparenti classiche; la differenza tuttavia è minima e poco percettibile con le lenti delle nuove generazioni, che allo stato chiaro hanno una leggera dominante di colore residuo.
Le lenti fotocromatiche quando vengono esposte alla luce del sole e di conseguenza ai raggi UV subiscono da parte delle sostanze al loro interno una reazione chimica che fa “aprire” le molecole dei materiali fotosensibili e ciò fa scurire le lenti tanto più è forte l’energia degli UV che le colpisce, quando il livello di energia della radiazione UV diminuisce o non è presente radiazione UV, come quando il portatore degli occhiali entra in un ambiente interno, le molecole dei materiali foto-sensibili si richiudono nuovamente, la lente si de-attiva e per la reazione chimica inversa ritorna gradualmente allo stato chiaro originale.

Le lenti fotocromatiche presentono una durata limitata del loro effetto che solitamente è di circa 4 anni dichiarati dopo il quale i materiali interni alle lenti perdono la loro sensibilità alla luce, sebbene negli ultimi anni le nuove lenti abbiano dimostrato una durata nettamente superiore smentendo questa “regola”


Vantaggi delle lenti polarizzate

Sai cosa sono le lenti Polarizzate?
Sicuramente si!

Questo dipende dal fatto che in condizioni di luce intensa, l’occhio umano non può scindere le due componenti proprie delle onde elettromagnetiche, di cui la luce stessa è formata, e le assorbe entrambe distorcendo la reale percezione dei colori, del loro contrasto nonché della saturazione del bianco.

La soluzione a questo problema è rappresentata dalle lenti POLARIZZATE che oltre ad una protezione totale dai dannosi raggi UVA e UVB, consentono una visione nitida, sicura, ricca di contrasti e priva di riflessi.

Una lente polarizzata è un elemento ottico applicato sui comuni occhiali da sole che tramite un filtro polarizzante blocca la radiazione elettromagnetica a seconda dalla sua polarizzazione lasciando passare solo i raggi provenienti da fonti dirette, bloccando i riflessi fastidiosi.

In pratica tali lenti sono a struttura verticale in grado di assorbire i raggi luminosi orizzontali responsabili dell’abbagliamento e del fastidioso riflesso lasciando passare solo i raggi verticali utili.

Vantaggi delle lenti polarizzate

Notevoli sono i vantaggi per chi indossa lenti polarizzate:

  • riduzione dell’effetto abbagliante
  • visione nitida
  • ottima percezione del contrasto e dei colori
  • protezione 100% dai raggi UV
  • minore affaticamento della vista

Tali vantaggi comportano una notevole riduzione dell’ affaticamento oculare garantendo enormi benefici in termini di comfort e benessere visivo.


Luce blu: passi tanto tempo al computer o sullo smartphone?

Negli ultimi tempi si è imparato a conoscere un nuovo nemico per i nostri occhi, rappresentato dalla Luce Blu.

Bisogna innanzitutto distinguere, non tutta la luce blu è nociva: tra i 400 nm e 500 nm (limite con l’ultravioletto – blu-turchese) è possibile stimare una linea di confine all’incirca a 450 nm; se la luce blu con frequenza maggiore (blu-turchese) è fondamentale per la nostra visione dei colori, per lunghezze d’onda minori (blu-viola) gli effetti acquistano natura nociva.

I principali effetti sono:

  • Affaticamento visivo
  • Invecchiamento cellulare precoce e danni retinici a lungo termine
  • Alterazione dei ritmi circadiani, in altre parole le fasi di “sonno-veglia” dell’organismo

La prima fonte cui si pensa riguardo la Luce Blu sono certamente tutte le sorgenti luminose artificiali e gli schermi dei supporti digitali.

In realtà la quantità di luce artificiale in eccesso rappresenta solo il 18% della totale radiazione cui siamo sottoposti ogni giorno: non si dimentichi che la luce blu-viola è presente anche in natura e la sua prima sorgente è il sole; questo, infatti, irradia la terra con tutte le frequenze di luce visibile e ultravioletta e la sua energia, con Luce Blu Violetta a 420 nm, è 200 volte superiore rispetto, ad esempio, a uno schermo al plasma!

Per una totale protezione dalla radiazione ultravioletta e dalla luce blu dannosa Galileo presenta oggi la nuova Blu Stop™ Technology.

Si tratta di due innovativi materiali in indice 1.5 e 1.6 con assorbimento totale della radiazione ultravioletta e un elevato filtraggio della Luce Blu sino a 420 nm che va dal 90% per il primo al 55% per il secondo. L’assorbimento viene garantito da speciali pigmenti nella massa del materiale e, grazie al trattamento antiriflesso Max UV di serie, garantisce una elevata resistenza all’usura, una facile pulizia delle superfici e la massima trasparenza e contrasto.

Galileo introduce Blu Stop™ Technology: la nuova tecnologia che protegge dalla Luce Blu dannosa

Galileo raggiunge così un nuovo traguardo nella proposta ai consumatori, occupandosi oggi, oltre che di correzione visiva e di protezione, anche di prevenzione e salute per tutto il corso della vita e 24 ore su 24, indirizzandosi a tutti gli individui di qualunque età.